Intolleranze Alimentari

Mettiti in contatto con gli esperti della nutrizione ad alimentazione per ottenere un programma personalizzato.

Compila il modulo sottostante per ricevere in poco tempo un preventivo di spesa.


Descrizione Intolleranze Alimentari

Con il termine di intolleranze alimentari si intende un disturbo nel nostro organismo provocato dall’ingerimento di determinati cibi ed alimenti. La manifestazione del disturbo può variare, anche in termini di gravità, da soggetto a soggetto così come molteplici sono le tipologie di intolleranze alimentari.

E’ necessario quindi affidarsi ad un medico specialistico che possa, con appositi test, individuare il tipo di intolleranza alimentare e consigliare al paziente le contromisure da adottare per evitare e limitare le problematiche. Su imprendo.org sono a disposizione i migliori allergologi e professionisti in intolleranze alimentari che possono essere contattati facilmente così da prendere un appuntamento.

E’ importante individuare rapidamente le intolleranze alimentari fermo restando che un soggetto intollerante, a differenza di quello allergico, può sopportare piccole quantità del cibo incriminato - fanno eccezione gli individui sensibili al glutine e al solfito.
Ad oggi non esiste un’unanimità medico scientifica sulle cause e sulla natura delle intolleranze alimentari anche se si è concordi sul fatto che i due più comuni responsabili sono il lattosio e il glutine. Quest’ultima intolleranza è più comunemente conosciuta come celiachia e comporta una difficoltà nella digestione di questa proteina presente nel grano, nella segale, nell’orzo e nell’avena, mentre chi soffre di intolleranza al lattosio, cioè allo zucchero contenuto nel latte, ha problemi a digerire latte, formaggi e latticini.

Esistono diversi test scientifici che consentono una corretta diagnosi delle intolleranze alimentari. Dopo un’anamnesi dettagliati del paziente che includa anche la sua famiglia, dal momento che l’ereditarietà è una delle possibili cause della presenza di questa patologia, si deve dedicare particolare attenzione alla sintomatologia ed alla frequenza con cui si manifestano i disturbi. Successivamente si possono utilizzare uno dei seguenti metodi di accertamento dell’intolleranza:

• Test cutanei
• Diete ad esclusione
• Test RAST (radioallergoassorbimento)
• Test in doppio cieco con controllo di placebo (DBPCF)

A questo punto si scopre quale alimento provoca l’intolleranza e l’unico modo per prevenire la reazione allergica è eliminare tale alimento dalla dieta e, ove possibile, dagli ambienti che si frequentano. Ad oggi non c’è altra soluzione che questa! E’ buona norma leggere quindi le etichette dei cibi che si vanno ad acquistare per capire se contengono l’alimento a cui si è allergici.

In tutto questo processo, così come nell’elaborazione di una dieta appropriata, il supporto di un medico allergologo è fondamentale. Per questo si può effettuare una ricerca su imprendo.org, il servizio che consente di mettersi in contatto con gli specialisti in intolleranze alimentari.
 

Trova il professionista per Intolleranze Alimentari nella tua zona